Chi Siamo

19 dicembre 2008

Il Museo dell’Opera dei Pupi Siciliani delle Madonie – MOPS
presso il Museo Civico di Caltavuturo.

Il Museo dell’Opera dei Pupi Siciliani delle Madonie – MOPS ospitato all’interno del Museo Civico di Caltavuturo è nato nel maggio del 2008 ad opera di una convenzione tra il  Comune di Caltavuturo e l’Associazione Culturale Marionettistica Popolare Siciliana di Palermo. Caltavuturo è una cittadina d’arte, conosciuta nel comprensorio madonita e regionale per le sue ricchezze artistiche e culturali e tra la seconda metà dell’ ‘800 e fino alla metà del ‘900 è stata centro interessato dalla presenza di compagnie dell’opera dei pupi provenienti da Palermo. Stante tale radicamento nel territorio, l’Associazione ha inteso  fare rinascere il teatro delle marionette a Caltavuturo mediante l’istituzione e la gestione di una struttura teatrale ed espositiva del teatro di figura dell’Opera dei Pupi.
L’idea della costituzione del MOPS a Caltavuturo nasce dalla dichiarazione dell’UNESCO del maggio 2001 che ha proclamato l’Opera dei Pupi Siciliani “Chef-d’oeuvre du patrimoine oral et immatèriel de l’humanitè”, ossia capolavoro del  patrimonio orale ed immateriale dell’umanità.
Il MOPS accoglie la collezione dello studioso e drammaturgo  palermitano Angelo Sicilia ed è gestito dall’Associazione Marionettistica Popolare Siciliana, compagnia teatrale attiva dal 2001 nota per l’attività di innovazione nel campo della produzione di spettacoli dell’opera dei pupi. La collezione accoglie svariate centinaia di pezzi provenienti dalla scuola palermitana dell’opera dei pupi.

Fra i principali compiti del MOPS si possono annoverare:
– Attività relative alla diffusione ed alla conoscenza del teatro dei pupi siciliani;
– Attività di ricerca ed informazione sul teatro tradizionale di figura;
– Attività teatrale rivolta alle scuole;
– Realizzazione di Festival di teatro di figura;
– Partecipazione a mostre e rassegne nazionali ed internazionali;
– Corsi di formazione sul teatro tradizionale di figura.

Il Presidente del MOPS e della Marionettistica Popolare Siciliana, Angelo Sicilia, è regista teatrale e  studioso della storia del teatro dei pupi di scuola palermitana. Nato a Palermo nel 1970, si è laureato nel capoluogo dell’isola ove ha condotto una ricerca sul campo più che decennale sul teatro di figura. Ha appreso l’arte dei pupi della scuola palermitana lavorando in diverse compagnie storiche della scuola palermitana nella Sicilia Occidentale. Nel 2001 ha fondato la Marionettistica Popolare Siciliana con cui ha avviato un percorso di rinnovamento nell’ambito del repertorio del teatro delle marionette siciliane. Ha scritto e rappresentato, tra gli altri, “Tristano e Isotta”, “Peppino di Cinisi contro la mafia”, “Il bambino e il poliziotto”, “Giufà a Maredolce”. Ha riadattato e messo in scena “La Passione di Cristo” dell’Orioles, “La Natività” tratta dalla “Cantata dei Pastori” dell’Abate Perrucci “La Tempesta”, “Macbeth” e “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare e “La Storia dei Paladini di Francia” di  Giusto Lo Dico.

La Direttrice del MOPS Mary Albanese, studiosa e ricercatrice di tradizioni popolari. Nata nel 1979, Ha pubblicato per il Comune di Alimena “La Casazza ad Alimena. Espressione Popolare tra Ethos e Fides”, “La Settimana Santa ad Alimena”, “Alimena. Un Viaggio tra ricordi immagini e parole” e “Felicia. Tributo alla madre di Peppino Impastato” ed. Navarra. Dal 2004 è parte integrante della Compagnia Marionettistica Popolare Siciliana.

I commenti sono chiusi.